CORSO SELF EMPOWERMENT & COACHING

Corso di soft skill per professionisti
 

L’ATELIER DELLE SOFT SKILLS

La parola atelier deriva dalla parola “astelle”, che, in francese antico, letteralmente significava “scheggia di legno”. Aldilà di come poi il marketing e le moderne scienze commerciali ne hanno modellato il destino e ampliato le attribuzioni di senso, l’atelier è, e resta nella sua profondità, non un negozio, un luogo di acquisto a richiesta, bensì il laboratorio dove viene data una forma unica alla materia. Atelier nasce per i falegnami, i pittori, gli scultori, i sarti e in generale gli esperti di qualcosa, i possessori dell’arte. Non è il luogo in cui si vende, bensì quello in cui si crea in base a richiesta o intuizione. È il luogo in cui ci si sporca di segatura, vernice, polvere, fibre, in cui le materie grezze esistenti, dalla forma poco definita, ne acquisiscono una, grazie all’unione di due energie: quella intrinseca alla materia e quella della sapiente capacità dell’artigiano.

Sullo scaffale dell’atelier ci sono legno, metallo, marmo, tele, barattoli di vernice, rotoli di stoffa e attrezzi. Allo stesso modo, nel nostro atelier i partecipanti portano in dote le loro soft skills, rendendosi materia, mentre i gli esperti mettono a disposizione i fondamenti dell’arte e i preziosissimi attrezzi, insegnando a modellarla e sperimentando con e su di essa.

In questa storia, che dalle origini dell’uomo ci accompagna, per voi, l’occasione di diventarne parte attiva.

Master Breve

Un percorso di 6 weekend, da ottobre 2019 a maggio 2020, che ha lo scopo di far emergere le soft skills già presenti nel professionista, libero quanto d’azienda, e perfezionarle rendendolo ancora più efficace.

Si rivolge a chi lavora, soprattutto in rapporto con l’altro, dai medici, avvocati, counselor, coach e psicologi, a tutto il complesso mondo aziendale, affinché si abbia il diritto di governare e gestire al meglio l’intera giornata, per poter lavorare e vivere appieno.

Massimo Bruscaglioni, Maria Cristina Koch e Pierpaolo Muzzolon metteranno a disposizione le migliori soft skills di empowerment, coaching e comunicazione per modellarle su misura per la persona di ciascuno.

È offerta la possibilità di un colloquio gratuito, fisico o via Skype, per centrare al meglio l’obiettivo prima di iscriversi.

Massimo Bruscaglioni

Self Empowerment e Counselcoaching

Per ognuno degli aspetti affrontati verranno sviluppati: il risultato perseguito; la metodologia operativa e lo/gli strumenti utilizzati; il know ed il senso teorico scientifico di base; le modalità di sperimentazione, in aula e, successivamente, sul campo.

Verrà posta particolare attenzione ai diversi livelli di esperienza di ciascun partecipante al percorso. Il focus sarà sui diversi ambiti in cui viene realizzata l’attività di coaching.

Dedicheremo quattro giornate del percorso ad attività focalizzate sull’empowerment e sulle metodologie speciali, come il “counselcoaching” e la scoperta del talento primario metodologico.

In particolare:

  • La conoscenza e sperimentazione personale dei “motori” di attivazione e sviluppo del self empowerment.
  • L’apporto di alcuni principi e strumenti dell’approccio empowerment per potenziare le metodologie e ed i risultati dei colloqui di coaching.
  • La metodologia operativa empowerment oriented del supporto alla persona per l’apertura di una sua nuova possibilità.
  • La progettazione di sperimentazioni sul campo e analisi dei risultati prodotti dalle stesse.
  • L’aspetto empowerizzatore nel vissuto del proprio ruolo di coach.
  • La metodologia speciale del “counselcoaching”: teoria e pratica.
  • La pratica del self empowerment e delle “Self counseling” skills.
  • Fino alla scoperta, in appendice, del “Talento Primario Metodologico”

Pierpaolo Muzzolon

I Sei Mari del Self Coaching

Ed Batista, definisce il self-coaching un processo. Un processo sociale, tutt’altro che solitario. Un processo nel quale ci prendiamo la responsabilità di guidare la nostra crescita – specialmente nei periodi di transizione – e nel quale le altre persone giocano un ruolo fondamentale.

Le attività di introspezione, di ascolto di sé stessi sono importanti, ma sono solo un aspetto del self-coaching che comporta un alto livello di interazione con gli altri. Ecco dove gli strumenti e le tecniche di coaching entrano in gioco.

Queste quattro giornate non saranno una formazione per diventare coach, ma uno studio e una sperimentazione degli strumenti del coaching quale forma di supporto interpersonale.

Passeremo anche mezza giornata assieme a un musicista per allenarci ad ascoltare sé stessi e gli altri facendo musica. Suonare assieme le percussioni è un metodo fra i più potenti e i più divertenti. Affronteremo queste esperienze navigando sei mari: il cambiamento, l’attenzione, le emozioni, la felicità, la resilienza e vulnerabilità, il successo. Per ognuno, ecco alcune… tra le isole che visiteremo:

  • Il cambiamento: i mattoncini del cambiamento; la vera grinta; staticità e crescita: i due approcci che modellano la nostra vita.
  • L’attenzione: pensieri lenti e veloci (D. Kahneman); il ROA – Return On Attention.
  • Le emozioni: la mappa non è il territorio; il nostro stile emozionale (analisi transazionale).
  • La felicità: le potenzialità (character strengths); il grafico della felicità.
  • La resilienza e la vulnerabilità: imparare dagli errori; sopravvivere in un ambiente tossico; la competenza consapevole; sicurezza, fiducia, intimità.
  • Il successo: la trappola della competitività; quando lasciar perdere e quando insistere (S. Godin)

Maria Cristina Koch, Massimo Bruscaglioni, Pierpaolo Muzzolon

L’Arte del Domandare

È solo con il domandare dell’altro che veniamo a conoscere ciò che sappiamo e ciò che pensiamo.

È solo dalla risposta che veniamo a sapere che cosa in realtà abbiamo chiesto. L’altro ha dato una risposta scegliendo fra le molte possibili letture e interpretazioni del nostro domandare.

Il nostro obiettivo è porre una domanda che sia generativa, tale che l’interlocutore, per creare una risposta, debba accedere a una risorsa non utilizzata e forse ancora non conosciuta.

Durante le due giornate dedicate, attraverseremo i grandi temi che avvolgono la domanda e il suo potere nell’attivare conoscenze e consapevolezze. In particolare:

  • Come farle, perché farle, a chi farle, quali risposte aspettarsi, per farne cosa
  • Come domandare
  • Chiedere per sapere o chiedere per ottenere
  • Come utilizzare le risposte

Maria Cristina Koch, Massimo Bruscaglioni, Pierpaolo Muzzolon

Questioni di Tempo nella Comunicazione

Il tempo è un elemento molto rilevante nella qualità di una conversazione.

Dobbiamo conoscere e governare il tempo in cui siamo capaci, e interessati, a restare a fianco di un’altra persona. Telefonata, discussione, colloquio di lavoro, sentiamo benissimo quando il tempo sgocciola via impaziente.

Stabiliamo fin dall’inizio l’arco del tempo in cui siamo capaci di restare a disposizione davvero.

All’interno di questo contenitore, esamineremo i diversi passaggi: l’ascolto, il dire, le pause, il silenzio, la riflessione fra sé e sé, con un particolare focus sui seguenti aspetti:

  • Dove colloco il mio dire-ascoltare, quando scade, come faccio a saperlo
  • Quale tempo uso
  • Per quanto tempo

Agenda

Un weekend al mese

Modulo 1 – Empowerment, Self Empowerment e Coaching – 12-13 ottobre 2019 – Massimo Bruscaglioni

Modulo 2 – Cambiamento, Attenzione ed Emozioni nel Self Coaching 9-10 novembre 2019 – Pierpaolo Muzzolon

Modulo 3 – Qualità e Poteri delle Domande 14-15 dicembre 2019 – Maria Cristina Koch, Massimo Bruscaglioni, Pierpaolo Muzzolon

Modulo 4 – Counselcoaching 22-23 febbraio 2020 – Massimo Bruscaglioni

Modulo 5 – Felicità, Resilienza, Vulnerabilità e Successo nel Self Coaching 21-22 marzo 2020 – Pierpaolo Muzzolon

Modulo 6 – Tempi della Comunicazione 8-9-10 maggio 2020 – Maria Cristina Koch, Massimo Bruscaglioni, Pierpaolo Muzzolon

Informazioni Generali

Costo di Partecipazione

EARLY BIRD: 1.500,00€/persona per iscrizioni entro il 12 luglio 2019 compreso

REGULAR: 1.900,00€/persona per iscrizioni dal 13 luglio 2019

Pagamento

  • Bonifico Bancario Anticipato
  • C.C. intestato a Sistema Eduzione
  • IBAN: IT 63 L 03069 09465 615241286448
  • segreteria@eduzione.it
Sistema Eduzione

Sistema Eduzione