BLOG

 

Vivere? È una faccenda complessa

Ecco, sta per finire la settimana, ne stai già un po’ presentendo il sollievo mentre guardi la montagna di carte e di cose che ancora ti gridano dall’agenda perché vogliono essere concluse.

E proprio quello magari è il momento che ti arriva un nuovo cliente e tu vorresti solo sparire, disintegrarti nel nulla.

Tu non puoi che rispondere con competenza cortese, invitando l’altro a esporti il suo problema, lo ascolti cercando di non distrarti con tutte le cose che sono restate indietro e con il week end che vedi già macchiarsi e intristire nei bordi che si stanno ammalando di lavoro.

Ti senti un po’ soffocare, no?

Ti senti anche un po’ incapace.

E poi, ti si accende un’idea, ti ricordi di quella volta che all’improvviso è venuta a trovarvi tua suocera a casa e mentre lei saliva le scale tu cercavi disperatamente intorno per capire che cosa mai avresti potuto offrirle.

Eh, sì, a lei, con il suo tormentone che faceva dell’ospitalità un punto d’onore e di merito e tu, lo sapevi bene, eri già con un punteggio piuttosto basso.

Allora, sotto la pressione dell’urgenza, avevi acciuffato uno sciroppo di zenzero, lo avevi mescolato con delle mele e delle carote centrifugate e le avevi offerto una bevanda unica.

Per di più, ma che faccia tosta!, chiedendole il permesso di dare alla bevanda il suo nome, poiché, avevi aggiunto con modestia, l’avevi creata apposta per lei.

Allora avevi vinto, prenditi il lusso di vincere anche oggi.

Recupera la sfrontatezza e la prontezza dell’immaginare per dar vita e forma a una nuova miscela tutta dedicata a lui, il tuo nuovo, ora finalmente desiderato cliente.

E, poi, guarda un po’, finisce l’incontro e le carte non ti sembrano più così tanto una montagna e l’agenda docilmente entra nella borsa, dai, ormai manca pochissimo e comincia il week end.

Magari riesci pure a prenderne un frammento domani che i tuoi escono per un impegno con i vicini e tu puoi liberarti intanto di un paio, anzi, guarda, hai finito per smaltire quasi sette argomenti che ti pesavano.

Perché tu hai molte più risorse, tu come persona intera, di quelle che dichiara il tuo titolo professionale.

Noi ne siamo sicuri e nel corso Da bravo a eccellente ti aiuteremo a identificarle e addestrarti a usarle con scioltezza agile.

 

 

 

Sorry, the comment form is closed at this time.

Sistema Eduzione

Sistema Eduzione